COME UN CARTONE ANIMATO (TESTO)

COME UN CARTONE ANIMATO
Testo: Eugenio Ciuccetti – Musica: Raffaele Rinciari

Vorrei riempire
la mia vasca di nutella
arrampicarmi
a piedi nudi
su una stella
e tralasciare
tutti quanti gli altri impegni
per trasformare
in cose vere i miei disegni.

Vorrei matite
e fogli da scarabocchiare
e una chitarra sgangherata per suonare
vorrei investire
il mio denaro in caramelle
o in deliziose ma innocenti marachelle.

Ci sono cose più importanti d’invecchiare
e la più urgente resta quella di giocare
tutta la vita fino a 150 anni
tanto di adulti ce ne son già troppi altri.

Come un cartone animato
che non conosce peccato
in un presente incantato
io vivo bene così
il mio cartone animato
non è che il tempo sprecato
da chi rinnega il passato
ed il bambino che ha in sé.

Vorrei provare qualche cosa di diverso
attraversare in bicicletta l’universo
precipitare su un pianeta inesplorato
dove ogni cosa è fantasia e nulla è scontato.

E vorrei fare un grande viaggio intorno al mondo
per controllare di persona se è rotondo
vorrei inventare un’invenzione straordinaria
come la sabbia e tutti i miei castelli in aria.

Ci sono cose più importanti d’invecchiare
e la più urgente resta quella di giocare
tutta la vita fino a 150 anni
tanto di adulti ce ne son già troppi altri.

Come un cartone animato
che non conosce peccato
in un presente incantato
io vivo bene così
il mio cartone animato
non è che il tempo sprecato
da chi rinnega il passato
ed il bambino che ha in sé.