IL KARMA DEL PERDENTE (TESTO)

*Nel 2016 la canzone Il Karma del Perdente si è aggiudicata il Premio Salvatore Quasimodo per la sezione brano musicale (clicca qui).


IL KARMA DEL PERDENTE
(Testo: Eugenio Ciuccetti – Musica: Raffaele Rinciari)

Ho perso tutto
ho perso male
ho perso anche la voglia
di ricominciare.

Ho perso la scommessa
ho perso il portafoglio
ho perso pure l’autobus
la donna e anche l’orgoglio.

Ho perso la fiducia
le cose in cui credevo.

Ho perso troppo tempo
e quindi faccio un passo indietro.

Ho perso tutto
ho perso male
ho perso pure il derby
per un gol irregolare.

E me ne sto sull’Aventino
finche qualcuno non verrà a cercarmi
finché una mela non mi cade in testa
e come un certo Newton saprò risollevarmi.

Ho perso l’occasione
ho perso un po’ la testa
ho perso l’equilibrio
e l’indirizzo della festa.

Ho perso anche il rispetto
di me stesso e della gente
ho perso proprio tutto
tranne il karma del perdente.

Ho perso il tocco
ho perso il tacco
ho perso l’appetito
la speranza e pure il gatto.

Ho perso tutto
ho perso male
ho perso l’autostima
e la scheda elettorale.

E me ne sto sull’Aventino
finche qualcuno non verrà a cercarmi
finché la sfiga non mi lascia in pace
e una fatina riuscirà a salvarmi.

Ho perso tutto
ho perso male
ho perso la memoria
per dimenticare.

Ho perso il filo
ho perso l’innocenza
ho perso un altro treno
per una coincidenza.

Ho perso la mia casa
ho perso anche in trasferta.

Ho perso la sostanza
ho perso l’apparenza.

Ho perso tutto
ho perso male
ho perso la pazienza
e la voce per cantare.

E me ne sto sull’Aventino
finche qualcuno non verrà a cercarmi
per una volta voglio avere solo culo
che sono stufo d’impegnarmi.

E me ne sto sull’Aventino
finche qualcuno non verrà a cercarmi
per una volta voglio avere solo culo
che sono stufo di sforzarmi.