JAZZ CLUB (TESTO)

*Il 30 settembre del 2016 il critico musicale Luca Dondoni ha pubblicato sulla homepage del sito del quotidiano torinese La Stampa il videoclip di Jazz Club, selezionandolo come “canzone del giorno“ (clicca qui).


JAZZ CLUB
(Testo: Eugenio Ciuccetti – Musica: Raffaele Rinciari)

Era una stanza lurida
con poca luce debole
e tanta gente squallida
che non conosce regole.

Però c’era la musica
che dava un senso mistico
a quelle notti gravide
piene di storie libere.

E c’era quella donna
che non ho mai saputo
com’è che si chiamasse
né se mi ha mai voluto.

So solo ch’era bionda
con quei suoi occhi grandi
e che tutti i suoi passi
erano così eleganti.

Jazz Club
Jazz Night
in America
ascolta questo brivido
che intanto fuori nevica.

Jazz Club
Jazz Night
in America
è tutto un mondo ibrido
che non ha più forma sferica.

Era una vita fragile
sospesa a una vertigine
ma una bottiglia complice
rendeva tutto semplice.

E poi c’era la musica
che dava un senso mistico
a quelle notti gravide
piene di storie libere.

E c’era quella donna
che non ho mai saputo
se si potesse amare
o fosse solo fumo.

So solo ch’era bionda
con quei suoi occhi grandi
e che tutti i suoi passi
erano così eleganti.

Jazz Club
Jazz Night
in America
ascolta questo brivido
che intanto fuori nevica.

Jazz Club
Jazz Night
in America
è tutto un mondo ibrido
che non ha più forma sferica.