ESTREME CONSEGUENZE (TESTO)

ESTREME CONSEGUENZE
(Testo: Eugenio Ciuccetti – Musica: Maurizio Anesa)

Ho cessato di provare emozioni
quasi tutto mi lascia indifferente
sono sola in mezzo alle cose
sono sola in mezzo alla gente

e non provo nemmeno paura
e non provo neppure dolore
sento solo una noia sottile
che alimenta la mia alienazione.

Lucidi momenti di follia
frammenti di prosa e di poesia
mi muovo tra i corpi e le coscienze
avvertendo esoteriche presenze.

Lucidi momenti di apatia
brandelli d’angoscia e nostalgia
rinuncio a difese e resistenze
e affronto le estreme conseguenze.

Ho cessato di nutrire illusioni
quasi tutto mi appare inconsistente
nelle mani trattengo il futuro
però è un futuro che a me sembra niente

e non provo nemmeno disagio
e non provo neppure rancore
sento solo una noia sottile
che alimenta la mia alienazione.

Lucidi momenti di follia
frammenti di prosa e di poesia
mi muovo tra i corpi e le coscienze
avvertendo esoteriche presenze.

Lucidi momenti di apatia
brandelli d’angoscia e nostalgia
rinuncio a difese e resistenze
e affronto le estreme conseguenze.